• 0
    Il tuo carrello è vuoto

Approfondimenti Culturali

Cari amici, care amiche, qui potete approfondire il perchè e il come Bioandfood abbia  selezioanto determinati prodtti per creare le Vostre ricette preferite con aneddoti e studi scientifi correlati cosi da poter voi stessi determinare le fake news dalla realtà oggettiva(anche se in filosofia la relatà non uica)cosi da poter determinare Voi  stessi un idea e il pensiero che meglio può farVi raggiungere il precorso coretto per il Vostro stato di salute o stato d'animo.

Avete cosi la libertà di scieglere il percorso migliore creandoVi un'oppinone personale dopo aver analizzato i dati scientifici reali econosciuto le nosre esperienze sul campo da piu di 10 anni 

con stime e rispetto i Vostri chef preferiti 

Paolo Donda & R.Luistani



Lupini studi recenti


Prima scieltacosa significa


Seme di psielli ultimi studi 


Quinoa e Biaondfood 


Quinoa e le sue propietà


Conjak ultimi studi


Gustav theodorFechner


 

Legumi + olio di vinacciolo 

 

I legumi sono alimenti altamente nutritivi che sono inclusi nella Guida alimentare canadese per promuovere un'alimentazione salutare e hanno stabilito benefici per la salute che possono contribuire alla gestione dietetica del diabete. Una revisione degli studi che hanno esaminato gli effetti del consumo di legumi  sugli esiti di salute, parte integrante della gestione del diabete, fornisce prove credibili di miglioramenti nel controllo glicemico, riduzione dei lipidi nel sangue e regolazione del peso corporeo. I risultati degli studi sull'alimentazione acuta suggeriscono che la risposta postprandiale della glicemia è significativamente attenuata da una singola dose di frequenza compresa tra tre quarti e una tazza.( dai 50 ai 200 gr.) A dosi più basse, gli impulsi attenuano la risposta glicemica postprandiale più di quantità simili di alimenti amidacei. Il consumo di legumi  a lungo termine di 5 tazze a settimana sembra comportare in modo consistente miglioramenti nel controllo glicemico. Vi sono evidenze di alta qualità che supportano il ruolo del consumo di legumi   nella riduzione del rischio per le malattie cardiovascolari; ciò fornisce un valido fondamento logico per l'incorporazione regolare di impulsi a circa due terzi di una tazza al giorno nella gestione dell'iperlipidemia nelle persone con diabete di tipo 2. Il consumo di legumi può contribuire a migliorare la sazietà, ridurre l'assunzione di cibo e regolare il peso corporeo, che può ridurre il rischio di obesità e, a sua volta, migliorare la gestione del diabete. Collettivamente, le prove disponibili forniscono un ottimo supporto per il ruolo del consumo regolare di impulsi nella prevenzione e nella gestione del diabete.

 

1Guelph Research and Development Centre, Agriculture and Agri-Food Canada, Guelph, Ontario, Canada. Electronic address: dan.ramdath@agr.gc.ca.2Guelph Research and Development Centre, Agriculture and Agri-Food Canada, Guelph, Ontario, Canada; Department of Molecular and Cellular Biology, College of Biological Science, University of Guelph, Guelph, Ontario, Canada.3Department of Human Health and Nutritional Sciences, University of Guelph, Guelph, Ontario, Canada.

 

La vitamina B1 è una delle otto vitamine del gruppo B. Ha acquisito diversi nomi dalla scoperta tra cui Aneurin e, a partire dal 2000, tiamina (tiamina). Poiché la tiamina può essere conservata nel corpo solo per un breve periodo prima che sia prontamente espulsa, è necessario un apporto dietetico regolare di tiamina per mantenere i livelli ematici adeguati. Nella maggior parte degli alimenti si trovano quantità moderate di tiamina, tuttavia le fonti alimentari più ricche di tiamina includono  piselli L'assunzione giornaliera raccomandata (RDI) per gli adulti di età superiore ai diciotto anni è 1,2 mg / giorno per gli uomini e 1,1 mg / giorno per le donne. Per i bambini, livelli di assunzione adeguati sono più bassi, con livelli di RDI a 0,2 mg / giorno durante la prima infanzia che aumentano costantemente con l'età. Donne di qualsiasi età in gravidanza o che dovrebbero aumentare l'assunzione giornaliera di tiamina a 1,4 mg / die.

 

tratto dalla pubblicazione 

 


Tulane University School of Medicine2Tulane University

 

Copyright © 2018, StatPearls Publishing LLC.