• 0
    Il tuo carrello è vuoto

Frutto di piselli ultimi studi

Piselli composizione 

Hanno pochi grassi e poche calorie, sono quindi adatti alle diete ipocaloriche e ipolipidiche. I piselli freschi contengono ferro, fosforo, calcio, potassio, vitamina A, vitamina B1, vitamina C, vitamina PP.

I piselli secchi contengono principalmente ferro, magnesio e zinco

Storia

Nell'Antichità e nel Medioevo è stato un alimento base in Europa e nel bacino del Mediterraneo.

 

Ai nostri giorni, la sua coltura è praticata nei cinque continenti, particolarmente nelle regioni a clima temperato dell'Eurasia e dell'America del Nord.

I piselli sono indicati per  

I piselli danno una marcia in più agli sportivi,e non solo, grazie alle loro qualità energetiche e rimineralizzanti, e aiutano anche ad attenuare stanchezza, nervosismo, forme asmatiche e cali immunitari, sintomi comuni della primavera, che si possono combattere attraverso un’adeguata assunzione di minerali e vitamine. presenti in modo naturale nel Pislelo 

 

La ricchezza in fibre del pisello è considerata come un aspetto positivo per l'alimentazione umana , quindi none' cosdierato un alimento da cibo ricreativo (vedi link) , ma non per l'alimentazione degli animali!(dao che le seconde e fino alle quinte scielte sono usati per amangimi di animali)e spesso viene controindicato perche le  troppe  fibre impediscono l'assimilazione delle proteine e dell'amido negli animali con un solo stomaco.( le mucche hanno tre stomaci).

Piselli e purina/fictina a cossa serve e perche e' importante 

 

Detto cio un giusto rapporto di fiictine.( buccia) ..con fibre permetto invece nell'uomo un corretto e più veloce assorbimento di fibre e minerali alleghiamo tabella del rage delle fctine  e se volte apprifondire studi recentissimi hanno dimostrato che propio grazie alle fitine( buccia) vi e' una binomo insoddabile tra ad esempio buccia di fava e fava e l'insorgere del tuomore alle mammelle.

 

Ovviamonte tutto questo si riesce a realizzare solo se il processo produttivo del legume che non va ad alternarne le sue caratteristiche ficiche chimiche quindi non va precotto e nella estrusone e essicatura non deve in alcun modo superare el temperature che en alterebbero la composizione chimica organolettica ecco perche Biaondfood con forza da piu di 10 anni ci tiene a sctrive che non usa farine termotrattate e che non mischia i vari legumi( pe rnon alterane il rapporto di fictine con le fibre e i minerali in esso contenuto) per poter devfinire che ii prodotto Biaondfood  cambia la forma fiscia e non al chimicha vi e'stato unos tudio e una serie di tentavi che alla fine hanno dato come risultato leVostre specialità di semi prima scielta Bioandfood 

Approfodnimnto 

I piselli contengo purina e quindi non sono indicati in caso di gotta o problemi legati all’apparato digestivo che invece li possono consumare in purea.

(quindi si prede la ocfezionedi pasta la si alscia 5 minuti in acqua ferdda circa 250 grammi di acqua e dopo 5 minuti si traforma in purea.)

Non si riscontrano altri effetti collaterali legati al consumo dei piselli.
Ricchi di vitamine Cacido folico e vitamina B6 i piselli sono alleati dell’apparato cardiocircolatorio e aiutano a mantenere bassi i livelli di colesterolo. I piselli contengono anche molto potassio che fa bene ai muscoli e li rende diuretici. Il colore verde vivace è dato dalle alte percentuali di clorofilla che stimolano l’organismo a produrre globuli rossi e quindi porta benefici al sistema immunitario. Essendo dei depuratori del sangue e della milza, i piselli costituiscono un aiuto speciale per gli sportivi. Con l'arrivo della bella stagione, la voglia di muoversi aumenta. Se non si è allenati, capita di avere dolori alla milza: avere tonico questo organo serve proprio per evitare che si presentino quelle fitte acute nella parte alta dell’addome, che obbligano a fermarsi. Oltre a rafforzare la ghiandola, i piselli danno una marcia in più agli sportivi, grazie alle loro qualità energetiche e rimineralizzanti, e aiutano anche ad attenuare stanchezza, nervosismo, forme asmatiche e cali immunitari, sintomi comuni della primavera, che si possono combattere attraverso un’adeguata assunzione di minerali e vitamine. Ricchissimi di rame, di zinco, di manganese e di vitamine A, B1, C e PP, questi legumi sono una preziosa fonte di energia e un antidoto contro stanchezza e astenia; in più, i piselli hanno proprietà antianemiche, purificano il sangue dal colesterolo e ne stimolano la rigenerazione, e svolgono un’efficace azione tonica sulla milza. Tutti i legumi sono importanti nella dieta per la salute: i piselli, rispetto agli altri, hanno un indice glicemico più basso e sono più digeribili. In più, grazie alla presenza di fibre, proteggono lo stomaco, regolarizzano l’intestino e alleggeriscono le funzioni digestive.


studi recenti

I legumi sono alimenti altamente nutritivi che sono inclusi nella Guida alimentare canadese per promuovere un'alimentazione salutare e hanno stabilito benefici per la salute che possono contribuire alla gestione dietetica del diabete. Una revisione degli studi che hanno esaminato gli effetti del consumo di legumi  sugli esiti di salute, parte integrante della gestione del diabete, fornisce prove credibili di miglioramenti nel controllo glicemico, riduzione dei lipidi nel sangue e regolazione del peso corporeo. I risultati degli studi sull'alimentazione acuta suggeriscono che la risposta postprandiale della glicemia è significativamente attenuata da una singola dose di frequenza compresa tra tre quarti e una tazza.( dai 50 ai 200 gr.) A dosi più basse, gli impulsi attenuano la risposta glicemica postprandiale più di quantità simili di alimenti amidacei. Il consumo di legumi  a lungo termine di 5 tazze a settimana sembra comportare in modo consistente miglioramenti nel controllo glicemico. Vi sono evidenze di alta qualità che supportano il ruolo del consumo di legumi   nella riduzione del rischio per le malattie cardiovascolari; ciò fornisce un valido fondamento logico per l'incorporazione regolare di impulsi a circa due terzi di una tazza al giorno nella gestione dell'iperlipidemia nelle persone con diabete di tipo 2. Il consumo di legumi può contribuire a migliorare la sazietà, ridurre l'assunzione di cibo e regolare il peso corporeo, che può ridurre il rischio di obesità e, a sua volta, migliorare la gestione del diabete. Collettivamente, le prove disponibili forniscono un ottimo supporto per il ruolo del consumo regolare di impulsi nella prevenzione e nella gestione del diabete.

1Guelph Research and Development Centre, Agriculture and Agri-Food Canada, Guelph, Ontario, Canada. Electronic address: dan.ramdath@agr.gc.ca.2Guelph Research and Development Centre, Agriculture and Agri-Food Canada, Guelph, Ontario, Canada; Department of Molecular and Cellular Biology, College of Biological Science, University of Guelph, Guelph, Ontario, Canada.3Department of Human Health and Nutritional Sciences, University of Guelph, Guelph, Ontario, Canada.

La vitamina B1 è una delle otto vitamine del gruppo B. Ha acquisito diversi nomi dalla scoperta tra cui Aneurin e, a partire dal 2000, tiamina (tiamina). Poiché la tiamina può essere conservata nel corpo solo per un breve periodo prima che sia prontamente espulsa, è necessario un apporto dietetico regolare di tiamina per mantenere i livelli ematici adeguati. Nella maggior parte degli alimenti si trovano quantità moderate di tiamina, tuttavia le fonti alimentari più ricche di tiamina includono  piselli L'assunzione giornaliera raccomandata (RDI) per gli adulti di età superiore ai diciotto anni è 1,2 mg / giorno per gli uomini e 1,1 mg / giorno per le donne. Per i bambini, livelli di assunzione adeguati sono più bassi, con livelli di RDI a 0,2 mg / giorno durante la prima infanzia che aumentano costantemente con l'età. Donne di qualsiasi età in gravidanza o che dovrebbero aumentare l'assunzione giornaliera di tiamina a 1,4 mg / die.

tratto dalla pubblicazione 


Tulane University School of Medicine2Tulane University

Copyright © 2018, StatPearls Publishing LLC.