Semi di lino a trinchetto

Codice prodotto -
Categoria Semi di lino
Marca Bioandfood
Disponibilità si
Prossimi arrivi -
N. pezzi in arrivo -
Disponibilità altri pezzi previo ordine si
Tempistica di preparazione prevista 1 giorni lavorativi

Segnala ad un amico

Altre domande ?

Con noi cmabia la forma  fisica ma non la chimica

250 grammi , di semi di lino macinati a pietra  e trafilati in bornzo a lunga essicazione non suoerano mai i 50 Gr.

 

rriportimao ricente sutudio sui loro  molteplici benfici,non solo sulla pressione sangugna ma anche per le immuno depressioni.

Il consumo di semi di lino può ridurre la pressione sanguigna: una revisione sistematica e una meta-analisi di studi controllati. J Nutr 2015; 145: 758-65. [J Nutr. 2015]
Astratto
SFONDO:
L'ipertensione arteriosa è un grave carico di salute positivamente associato al rischio di malattie cardiovascolari e di altre malattie croniche. Il seme di lino è una ricca fonte alimentare di acido α-linolenico, lignani e fibre, con una serie di benefici per la salute positivi sulla pressione sanguigna.
OBBIETTIVO:
Lo scopo di questo studio era di chiarire l'effetto del consumo di semi di lino sulla pressione sanguigna. Inoltre, è stata studiata l'influenza della pressione arteriosa di base, del tipo di integrazione con semi di lino e della durata della supplementazione di semi di lino sulla pressione sanguigna.
METODO:
PubMed (MEDLINE), Indice cumulativo alla letteratura infermieristica e di salute alleata e Cochrane Library (centrale) sono stati ricercati nel luglio 2014 per studi in cui gli esseri umani hanno completato la loro dieta abituale con semi di lino o estratti (es. Olio, lignani, fibre) per ≥ 2 sett.
RISULTATI:
Un totale di 11 studi (14 studi) sono stati inclusi nell'analisi. Le meta-analisi a effetti casuali sono state condotte per la differenza media della pressione sanguigna. I risultati hanno indicato che l'integrazione con semi di lino riduce la pressione sanguigna sistolica (1,77 mm Hg, IC 95%: -3,45, -0,09 mm Hg; P = 0,04) e pressione diastolica (-1,58 mm Hg; IC 95%: -2,64, -0,52 mm Hg; P = 0,003). Questi risultati non sono stati influenzati dalla categorizzazione dei partecipanti in una pressione arteriosa al basale più alta (≥130 mm Hg). Un miglioramento della pressione diastolica è stato osservato nell'analisi per sottogruppi per il consumo di semi di lino interi (-1,93 mm Hg, IC 95%: -3,65, -0,21 mm Hg; P <0,05) e durata del consumo ≥12 settimane (-2,17 mm Hg; IC 95%: -3,44, -0,89 mm Hg; P <0,05).
CONCLUSIONE:
La presente meta-analisi suggerisce che il consumo di semi di lino può abbassare leggermente la pressione sanguigna. Il potenziale benefico del seme di lino per ridurre la pressione sanguigna (specialmente la pressione diastolica) può essere maggiore quando viene consumato come seme intero e per una durata> 12 settimane.

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.